• 800 98 37 37 segnalazioni raccolta rifiuti

ESA-Com SpA è un'azienda certificata secondo standard europei con:

UNI EN ISO 9001 per il sistema qualitativo aziendale. La certificazione valuta la capacità della struttura di soddisfare i bisogni dei propri clienti nell'esecuzione dei processi produttivi ed il continuo miglioramento degli stessi.

UNI EN ISO 14001 per il sistema di gestione ambientale della raccolta e trasporto "in house" conto terzi. Essa garantisce la capacità di svolgimento dell'attività secondo obiettivi di qualità ambientale.

UNI EN ISO 10014 per il sistema di management nella realizzazione di benefici economici e finanziari.

OHSAS 18001 per la definizione del sistema di Gestione della Sicurezza e della salute dei lavoratori (SSL) secondo quanto previsto dalle normative vigenti e in base ai pericoli e ai rischi potenzialmente presenti sul posto di lavoro.

SA 8000 identifica uno standard internazionale di certificazione redatto dal CEPAA (Council of Economical Priorities Accreditation Agency), volto a certificare alcuni aspetti della gestione attinenti alla responsabilità sociale dell'impresa, come ad esempio, il rispetto dei diritti umani, dei diritti dei lavoratori, la tutela contro lo sfruttamento dei minori e le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro.

Modello di Organizzazione e Gestione D. Lgs. 231/2001
Sulla base di quanto previsto dalla normativa di riferimento, la Società, in data 18 aprile 2013, ha predisposto ed approvato il Modello di Organizzazione e Gestione D. Lgs. 231/2001. Ai sensi del comma 2 del D. Lgs. 231/01, tale modello risponde alle seguenti esigenze:

  • individuare le attività esposte al rischio di commissione dei reati ex D. Lgs. 231/2001;
  • prevedere specifici interventi di prevenzione del rischio in attuazione delle decisioni dell'Ente;
  • individuare modalità di gestione delle risorse finanziarie idonee ad impedire la commissione di reati;
  • prevedere obblighi di informazione nei confronti dell'Organismo di Vigilanza (ODV) sul funzionamento e l'osservanza del modello e degli specifici protocolli;
  • assicurare l'adeguata diffusione e formazione sul Modello 231;
  • introdurre un adeguato sistema disciplinare per sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel Modello. Il Modello di Organizzazione, gestione e controllo è quindi finalizzato alla realizzazione ed alla diligente gestione di un Sistema di Controllo delle attività attraverso cui potrebbero essere commessi, o tentati, reati previsti dal D. Lgs. 231/01 (attività sensibili) e di quelle che potrebbero favorire o supportare la commissione dei reati considerati.

UNI ISO 31000:2010 Gestione del Rischio
La Società ha superato l'audit di conformità alla norma nel corso del 2014, ottenendo così il certificato emesso dall'Ente di certificazione accreditato n. 1289.
Le organizzazioni che gestiscono i rischi in modo efficiente, sono in grado di proteggere il proprio business e di crescere professionalmente. Un sistema di gestione del rischio consente di identificare, analizzare, valutare, ridurre e monitorare i rischi associati a qualsiasi attività o processo, e permette alle organizzazioni di razionalizzare gli investimenti, minimizzare le perdite e massimizzare le opportunità. ISO 31000 è lo standard internazionale che consente di migliorare in modo proattivo l'efficienza gestionale e manageriale in azienda. Questo standard fornisce una serie completa di principi e linee guida per aiutare le organizzazioni a eseguire l'analisi e la valutazione dei rischi. Lo standard internazionale di riferimento per la gestione dei rischi si applica a qualsiasi organizzazione di ogni settore imprenditoriale e supporta le aziende nelle singole attività, dalla pianificazione alla gestione dei processi. La gestione del rischio ad alti livelli garantisce la sicurezza e il miglioramento continuo del business. Con l'implementazione dei principi e delle linee guida di ISO 31000, è possibile migliorare l'efficienza delle operazioni, la governance e la fiducia dei soggetti interessati, riducendo al contempo al minimo le perdite. Questo standard internazionale consente anche di migliorare le prestazioni in termini di salute e sicurezza, creando una base solida per i processi decisionali e stimolando la gestione proattiva in tutte le aree di attività.
I benefici dello standard ISO 31000 risultano essere i seguenti:

  • Miglioramento dell'efficienza operativa e della governance;
  • Aumento della credibilità grazie all'applicazione di standard internazionali di riferimento per la gestione efficiente dei rischi;
  • Dimostrazione dell'utilizzo di tecniche avanzate di gestione dei rischio e migliore fiducia da parte di clienti e stakeholder;
  • Analisi e gestione dei rischi per ridurre al minimo le perdite;
  • Migliori prestazioni ed elasticità del sistema di gestione;
  • Reazione efficace al cambiamento in relazione alla crescita del business per ottenere maggiore solidità.

ISO 50001:2011 certificazione energetica
La Società ha superato l'audit di conformità alla norma nel corso del 2014, ottenendo così il certificato emesso dall'Ente di certificazione accreditato n. 1288.
Il continuo incremento dei costi energetici rende necessario sviluppare metodi più efficienti per gestire questo elemento, così cruciale per le attività aziendali ed ottenere un indubbio vantaggio sia dal punto di vista economico che da quello, sempre più importante, del rispetto ambientale. Adottando le linee guida operative ISO 50001, è possibile ridurre il proprio consumo energetico, i costi e le emissioni di gas serra. supporta le organizzazioni nel processo di integrazione dei principi ISO 50001, favorendo cambiamenti e miglioramenti nei processi, nell'approccio alle attività di approvvigionamento e ottimizzando le esigenze di progettazione.